Home Cronaca Macellaio paga multa di 5mila euro con monetine da 1/2 centisimi

Macellaio paga multa di 5mila euro con monetine da 1/2 centisimi

0

PRATO – Un macellaio di Vernio (Prato) ha pagato una multa presa nel 2007 e contestata per due anni di fila, di 5.040 euro, presentandosi giovedì nell'ufficio della polizia municipale per versare l'importo della contravvenzione interamente in monetine da 1, 2 e 5 centesimi.

Un intero furgone di spiccioli chiusi in tante cassette per una protesta clamorosa contro un provvedimento che l'uomo, Luigi Calcagnini, non accetta.

La vicenda, scrive l'edizione pratese de 'La Nazione', risale ai giorni della Sagra della polenta del 2007, quando mise fuori dalla propria macelleria un piccolo tavolo con i propri prodotti in esposizione. La polizia municipale sanzionò questo comportamento ritenendo illegale l'ampliamento dell'area di vendita: 5.040 euro notificati nei giorni successivi, nonostante le proteste del commerciante.

Dopo la multa e le conseguenti polemiche il Comune di Vernio adottò un regolamento per l'esposizione della merce fuori dal negozio: una decisione che ha ulteriormente sorpreso Calcagnini, che ha portato la questione davanti al giudice di pace, che però ha dato ragione all'amministrazione comunale.

Così il macellaio si è presentato con una montagna di spiccioli per pagare la multa, ma ha già deciso di proseguire la battaglia legale in tribunale.

Articlolo scritto da: Adnkronos