Home Cronaca Incendio traghetto, potrebbe essere affondato

Incendio traghetto, potrebbe essere affondato

0

PALERMO – Sopralluogo sul traghetto 'Vincenzo Florio', che ieri è andato a fuoco al largo dell'isola di Ustica
, dei Vigili del fuoco e dell'ammiraglio Ferdinando Lavaggi della Capitaneria di porto di Palermo, insieme con due tecnici della compagnia Tirrenia. "L'incendio non è ancora del tutto stato domato – ha spiegato Lavaggi, scendendo dalla nave – Abbiamo fatto un breve blitz per constatare la situazione sul traghetto".

Il traghetto è ancora in rada, avvolto da fumo nero molto denso, tenuto da due rimorchiatori. Potrebbe essere affondato a oltre trecento metri di profondità. Un'altra ipotesi potrebbe essere quella di incagliare il traghetto su un fondo basso una decina di metri per permettere eventuali perizie.

Da ieri la nave, che trasportava oltre cinquecento passeggeri, trenta dei quali finiti in ospedale per intossicazione da fumo, è posta sotto sequestro dalla Procura che ha aperto un'inchiesta per incendio colposo contro ignoti. Oltre duecento le persone che hanno dormito in un albergo cittadino in attesa di riavere i propri bagagli e le auto al seguito. In apprensione i parenti di Giuseppe Pesce. La sua salma era sulla nave e non si sa ancora se sarà possibile portarla sulla terraferma.

La Capitaneria di porto, su invito del Ministero dei Trasporti, ha aperto un'inchiesta amministrativa per accertare i motivi che hanno sprigionato le fiamme sulla nave.

Articlolo scritto da: Adnkronos/Ign