Home Attualità Ponti culturali in Europa: Comune di Cavriglia e Arci Valdarno si aggiudicano bando

Ponti culturali in Europa: Comune di Cavriglia e Arci Valdarno si aggiudicano bando

0
Ponti culturali in Europa: Comune di Cavriglia e Arci Valdarno si aggiudicano bando

In questa nuova fase post-pandemica, con rinnovati venti di guerra e il rischio per le giovani generazioni di allontanarsi dai valori europei, finalmente vede inizio “Bricks made of words: building Europe again through dialogue”. Arci Valdarno, con la collaborazione ed il partenariato ufficiale del Comune di Cavriglia, si è aggiudicato un importante bando europeo che permetterà a 4 giovani valdarnesi di effettuare sei viaggi della memoria in Europa per acquisire consapevolezza sui valori che hanno fondato il nostro continente e sulla costruzione di ponti importanti per guardare al futuro.

Il progetto è cofinanziato da Europe for Citizen Programme of the European Union, e coinvolge alcune organizzazioni selezionate all’interno dei paesi Europei: Arci Valdarno APS, Comune di Cavriglia e Agenfap (Italia), Nova Iskra (Serbia), Connex (Belgio), BRAVO (Bosnia Erzegovina), Ofensiva Tineilora (Romania). 

“Bricks made of words” è un progetto dedicato ai giovani cittadini europei interessati a condividere conoscenze e prospettive su temi chiave per il loro futuro, come per il futuro dell’Unione Europea, con l’obiettivo di promuovere e incoraggiare l’impegno civico. Saranno coinvolti giovani partecipanti dai 18 ai 24 anni di età, provenienti dalle comunità locali e internazionali, coinvolgendoli in un dialogo multidimensionale in connessione con la storia, i valori e il futuro dell’EU. Attraverso visite in luoghi di memoria, ludicizzazione e dibattiti strutturati, utilizzando realtà virtuali e storytelling. Per raggiungere l’obiettivo del progetto, le organizzazioni coinvolte selezioneranno 28 giovani (tra i 18 e 24 anni) provenienti da 7 Paesi Europei, secondo il loro orientamento di Euro-scetticismo o Euro-supporto verso le politiche EU in relazione alle tematiche selezionate (Organi dell’UE, diritti e doveri civili, valori EU, diritti civili e libertà mediatica, immigrazione e diritti umani, politiche giovanili) e insieme prenderanno parte a 6 eventi che si svolgeranno in Italia, Repubblica di Serbia, Romania, Bosnia Erzegovina, Grecia o Cipro, e Belgio. Durante le mobilità i giovani partecipanti, attraverso laboratori, workshops e visite studio, svilupperanno un pensiero critico sulle questioni su cui il progetto si focalizza: ambiente, immigrazione, occupazione, diritti umani e civili, e molto altro). Infine, con il dibattito e lo scambio di opinioni verrà sviluppato un documento contenente tutte le idee e i suggerimenti da presentare a Bruxelles ai decisori politici dell’UE durante l’ultimo evento del progetto.

Il bando è aperto per selezionare 4 giovani (18-24 anni) nei comuni del Valdarno Superiore; la selezione si basa su una politica di pari opportunità e non discrimina in alcun modo, nel rispetto di un adeguato equilibrio di nazionalità e genere.

I partecipanti sono tenuti a: – avere tra i 18 e i 24 anni – essere residenti nei comuni del Valdarno Superiore – ottima conoscenza della lingua inglese, lingua ufficiale del progetto – essere interessati a partecipare a un progetto interculturale e internazionale – essere disponibile a partecipare ai 6 Eventi di mobilità in Italia, Repubblica di Serbia, Romania, Bosnia Erzegovina, Grecia o Cipro, e Belgio La scadenza della Call per la selezione dei partecipanti è fissata al 20 luglio 2022. Chi è interessato può contattare il Comitato Arci del Valdarno.