Home Nazionale Salute: Usa, pesce fritto ‘imputato’ boom di ictus in Stati del Sud

Salute: Usa, pesce fritto ‘imputato’ boom di ictus in Stati del Sud

0

Roma (Adnkronos Salute) – La zona è ormai conosciuta Oltreoceano come la 'cintura dell'ictus', perchè ha tassi altissimi di malattie cardiovascolari rispetto al resto del Paese. Ma gli esperti sembrano aver finalmente trovato il colpevole del triste primato degli Stati meridionali degli Usa, come North e South Carolina, Georgia, Alabama, Mississippi, Tennessee, Arkansas e Louisiana: il pesce fritto. E' noto a tutti che il pesce contiene acidi grassi omega-3, utili per ridurre il rischio di ictus, e l'American Heart Association raccomanda di consumarlo almeno due volte a settimana. Ma la frittura distrugge questi acidi grassi naturali, a cui si sostituisce un'abbondante quantità di olio da cucina, spesso di pessima qualità. Gli scienziati della Emory University spiegano ora sulla rivista 'Neurology' di aver analizzato la dieta di oltre 21.000 persone in tutti gli Stati Uniti, rilevando che gli abitanti della 'cintura dell'ictus' rispettano la regola di consumare pesce due volte ogni sette giorni, ma col 32% in più di probabilità di friggerlo, invece che di gustarlo al forno o bollito. L'autore principale dello studio, Fadi Nahab, precisa che questo è solo uno dei potenziali fattori che contribuiscono alle notevoli differenze geografiche nei tassi di ictus, ma "essendo la dieta la base del problema, ci siamo accorti che non esiste altro elemento così rilevante come il pesce fritto".

Articlolo scritto da: Adnkronos