Home Nazionale Pericolo marcato per possibili valanghe sull’arco Alpino

Pericolo marcato per possibili valanghe sull’arco Alpino

0
Pericolo marcato per possibili valanghe sull’arco Alpino

Roma Localmente MARCATO il grado di pericolo valanghe sull'arco alpino, specie in Valle d’Aosta, a ridosso della linea di confine tra Francia e Svizzera (Monte Bianco e Ruitor La Thuile) e ugualmente sulla Cresta di confine e nella zona delle Alpi Sarentine in Trentino Alto Adige, sulle alpi Carniche e Giulie (Friuli Venezia-Giulia) quindi in Lombardia dove si sta verificando, soprattutto nel comprensorio montano di Presolana (Bergamo), una moderata attività valanghiva spontanea. Marcato il pericolo valanghe anche nelle Dolomiti venete in considerazione del sensibile rialzo delle temperature.

MODERATO invece il pericolo sulle prealpi venete (Veneto), Carniche e Giulie (Friuli Venezia Giulia), in Piemonte e nei comprensori del ponente ligure, specialmente in corrispondenza di pendii critici, canaloni e zone di accumulo dove la neve ha perso coesione in maniera repentina a causa della pioggia.

DEBOLE, invece, il pericolo valanghe nel resto delle aree montane della Penisola a tutte le quote e a tutte le esposizioni. Ad ogni modo il Corpo forestale dello Stato invita ad informarsi sempre sulle condizioni meteo e sull’eventuale pericolo valanghe prima di recarsi in montagna e per le condizioni di instabilità del manto nevoso si sconsigliano vivamente le escursioni al di fuori delle piste battute e segnalate. Si può invece sciare in sicurezza sulle piste battute e segnalate, dove però si consiglia di evitare il fuori pista, di moderare la velocità in base alle proprie capacità tecnico sciistiche e di rispettare sempre la segnaletica presente. Portare sempre al seguito pala, sonda e ARTVA indossato, acceso e in modalità di trasmissione.

Grazie al Meteomont, un servizio garantito dal Corpo forestale dello Stato e dal Comando delle Truppe Alpine, con la collaborazione del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, gli abitanti della montagna, gli sciatori e i turisti, possono conoscere nel dettaglio le condizioni del manto nevoso e decidere se esistono o meno le condizioni di sicurezza per un’escursione.

Si consiglia a tutti gli escursionisti nonché alle amministrazioni e agli enti locali di consultare quotidianamente i bollettini meteonivologici pubblicati sul sito www.meteomont.org o attraverso il numero di emergenza ambientale 1515 del Corpo forestale dello Stato.

Inoltre inviando un semplice sms al 4864863, il servizio SMS Meteomont per la sicurezza in montagna del Corpo forestale dello Stato, si possono conoscere in tempo reale le condizioni meteorologiche, nivologiche e le previsioni sul pericolo valanghe di tutte le località montane italiane.