Home Attualità Egitto, attacco kamikaze davanti a una chiesa: strage ad Alessandria

Egitto, attacco kamikaze davanti a una chiesa: strage ad Alessandria

0

Alessandria (Ign) – Strage di cristiani copti dopo la messa di mezzanotte in Egitto: l'esplosione di una bomba davanti a una chiesa nella città di Alessandria ha ucciso almeno 21 persone e ne ha ferite 43. Lo riferiscono fonti ufficiali. L'esplosione ha investito i fedeli che stavano uscendo dalla chiesa di al-Qidiseen dopo la messa di fine anno, poco dopo la mezzanotte. Il devastante scoppio è stato causato da un attentatore suicida, ha detto il ministro dell'Interno in una nota. Le indagini hanno mostrato che non si è trattato di un'autobomba, come indicato in un primo momento, ma di un kamikaze che ha portato con sé l'ordigno e probabilmente è morto nell'esplosione, prosegue il comunicato reso noto dalla tv di Stato. Dopo l'attentato, una folla di cristiani copti si è scontrata con la polizia e gruppi di musulmani, lanciando pietre e prendendo di mira una vicina moschea, già danneggiata dall'esplosione. Le forze dell'ordine hanno utilizzato lacrimogeni per disperdere la folla. L'attentato non è stato ancora rivendicato. Tra le vittime ci sono anche 8 musulmani feriti. I cristiani nella Chiesa ortodossa copta rappresentano circa il 10% della popolazione d'Egitto, costituita per la maggior parte da musulmani. Il presidente Hosny Mubarak ha invitato gli egiziani, "copti e musulmani, a restare uniti contro il terrorismo e chi minaccia la sicurezza, la stabilità e l'unità del paese". Da registrare un'escalation della violenza nei confronti dei cristiani nel mondo. Lo 'Stato Islamico dell'Iraq', un gruppo affiliato ad al Qaeda, recentemente ha minacciato i cristiani in tutto il Medio Oriente, dicendo che sono legittimi obiettivi. Il gruppo ha chiesto di esercitare pressioni sulla Chiesa copta dell'Egitto per il ''rilascio" di due donne egiziane che, hanno detto, si sono convertite all'Islam ma vengono trattenute con la forza dalla Chiesa copta.

Articlolo scritto da: Adnkronos