Home Nazionale Sanita’: Usb su Croce Rossa, Rocca da’ il via a licenziamenti

Sanita’: Usb su Croce Rossa, Rocca da’ il via a licenziamenti

0

Roma (Adnkronos Salute) – Il commissario straordinario della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, "in questi giorni sta dando una forte accelerazione al processo di smantellamento di questo Ente pubblico". La denuncia arriva dall'Unione sindacale di base (Usb), che sottolinea come "con l'avallo della direzione generale e di numerosi direttori di Comitato, il Commissario sta concretizzando una serie di licenziamenti che mirano a colpire i soggetti più indifesi a livello contrattuale, ovvero quei precari che da decenni lavorano con la Cri e che proprio per questo motivo sono titolari di un processo di stabilizzazione mai avviato". Nella città di Roma sta poi chiudendo alcuni ambulatori pubblici – come quelli di Via Luigi Cesana nel quartiere Tiburtino, Largo Preneste al Pigneto, Via del Porto Fluviale in zona Marconi – che da più di 50 anni fornivano servizi gratuiti alla cittadinanza. Inoltre il Commissario "non rispetta le prerogative previste dalla legge e mette in atto la mobilità selvaggia dei lavoratori senza preventivo accordo con le parti sociali; non applica gli accordi e viola le relazioni sindacali; non applica e viola costantemente le previsioni in materia di tutela della salute e della sicurezza nei posti di lavoro e ultimo, ma non per importanza, vorrebbe mettere il bavaglio ai lavoratori ed ai soci della Cri attraverso l'adozione di un inaccettabile codice etico. Questa situazione – spiega la Usb – sta portando all'esasperazione i lavoratori e i soci della Cri che protestano a gran voce contro questo Commissariamento assolutamente fallimentare". La Usb, "stanca di questo atteggiamento dispotico, preannuncia una giornata di sciopero, che coinvolga tutte le realtà di Croce Rossa, al fine di restituire dignità e regole certe ai lavoratori e ai soci di questo Ente".

Articlolo scritto da: Adnkronos