Home Nazionale Si ‘esilia’ su un’isola deserta per smettere di fumare

Si ‘esilia’ su un’isola deserta per smettere di fumare

0

ROMA – Per dire addio al pacchetto le ha provate tutte: cerotti, gomme alla nicotina, libri e gruppi di aiuto, forza di volontà. Ma non è riuscito a liberarsi dal vizio del fumo. Dopo 43 anni da fumatore e innumerevoli tentativi falliti, ha deciso che la sua unica chance per smettere è esiliarsi su un'isola disabitata al largo della Scozia. E' la storia di Geoff Spice, 56 anni, bancario in pensione che ora vive in Montenegro, raccontata dal quotidiano britannico 'Daily Mail'. L'uomo fuma 30 sigarette al giorno. Ora dovrà smettere per forza: per un mese vivrà in una tenda a Sgarabhaigh, nelle Outer Hebrides. Unica compagnia le pecore. Con sé Spice porterà cellulare e computer alimentato a batteria solare, il suo iPod, dove ha caricato 120 libri, e una chitarra, che vuole imparare a suonare. Un passatempo per non pensare ossessivamente alle sigarette.

L'ultima la fumerà prima di partire, a fine luglio. "Poi – afferma – sarò in un posto in cui non potrò procurami sigarette, non importa quanto ne abbia voglia. Spero che questo mese sull'isola si tradurrà in anni di vita extra da trascorrere con la mia famiglia". Non sarà un mese facile. Spice è sovrappeso, così ne approfitterà anche per perdere qualche chilo. Arriverà sull'isola armato di buone intenzioni: "Non potendo portare né procacciarmi cibi freschi, porterò con me alimenti conservati ma salutari e ne approfitterò per fare di corsa il giro dell'isola".