Home Sport Mourinho: ‘Quest’anno merito otto in pagella’

Mourinho: ‘Quest’anno merito otto in pagella’

0

MILANO – ''Che voto mi darei? Otto. Sette e mezzo o otto''. Josè Mourinho (nella foto) si regala un giudizio ampiamente positivo dopo la prima stagione sulla panchina dell'Inter. ''La cosa migliore quest'anno è stata vincere il campionato. La peggiore è stata la sconfitta a Manchester e l'eliminazione dalla Champions League, anche se non è stato un dramma. La squadra e' tornata in Italia, ha continuato a vincere ed è arrivata al titolo'', dice il tecnico portoghese alla vigilia della sfida con l'Atalanta per l'ultima giornata di campionato.

Mourinho analizza poi il rapporto che lo lega alla società nerazzurra: "Sono qua e mi piace tanto''. Dopo aver vinto lo scudetto e dopo aver firmato il nuovo contratto fino al 2012, il tecnico portoghese dice: ''Dopo essermi di innamorato di un club, come mi è successo al Chelsea, non pensavo fosse possibile creare lo stesso feeling. L'Inter lo ha fatto. In questo momento mi ricordo del passato ma senza nostalgia'', dice lo 'Special One'.

''Anche senza il rinnovo del contratto, la mia filosofia non sarebbe cambiata. Ma l'atteggiamento della società mi è piaciuto'', dice Mourinho. ''Io potevo liberarmi dal mio contratto in un modo molto semplice. Se non l'ho fatto, vuol dire che non volevo. Se la società ha agito così, la pensa nello stesso modo'', aggiunge. Le voci relative alla panchina Real Madrid fanno parte del passato: ''Questa storia è finita''. ''Ho capito che i tifosi sono innamorati dell'Inter, anche se fischiano quando la squadra prima in classifica pareggia'', dice l'allenatore. Lo scudetto è arrivato già da un paio di settimane: ''Siamo stati sempre davanti, non abbiamo mai avuto paura anche se nel calcio non può mai dare nulla per scontato'', dice il portoghese. L'unica giornata difficile, nel torneo, è legata probabilmente alla sconfitta per 3-1 incassata sul campo dell'Atalanta nell'ultima gara di andata: ''A Bergamo? Una partita fantastica, divertente'', dice Mourinho.

Un grave lutto ha invece colpito l'allenatore di calcio Corrado Orrico. Il figlio Orlando, 40 anni, è stato trovato morto impiccato nella casa paterna di Volpara, in provincia di Massa Carrara. A scoprire il corpo senza vita del figlio, stamani intorno alle 10, è stato proprio il padre. Non sono ancora chiari i motivi del gesto. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e la polizia. Orlando Orrico si è tolto la vita nella rimessa dell'abitazione, a cui si accede dal giardino. L'uomo era separato e aveva una figlia. Corrado Orrico attualmente allena il Prato, ma negli anni '90 aveva allenato l'Inter in serie A.

Articlolo scritto da: Adnkronos