Home Nazionale La lunga notte di Washington, balli e danze per Barack e Michel

La lunga notte di Washington, balli e danze per Barack e Michel

0

WASHINGTON – La notte più lunga per Barack e Michelle Obama: la coppia presidenziale è stata infatti le star dei 10 balli ufficiali che, fino alle prime ore dell'alba, si sono svolti a Washington per festeggiare il nuovo presidente. Con lo smoking ed un papillon bianco, un po' storto in tutte le foto, Obama, emozionato e sorridente, ha aperto le danze al Neighborhood Inaugural Ball insieme a Michelle, che indossava un lungo abito di chiffon di seta color avorio, tempestato di swarovski e con una sola spallina, creato dal designer 26enne newyorkese Jason Wu, originario di Taiwan.

"Prima di tutto, quanto è bella mia moglie?" ha chiesto Obama alla folla di vip e sostenitori che hanno partecipato al ballo. La scena si è ripetuta all'Home State Ball, dove, forse perché più a loro agio tra i sostenitori e finanziatori del loro Stato, si sono esibiti in un ballo più disinvolto e meno formale. "Ciao a tutti. Aloha, come va? – ha detto il presidente usando il saluto delle sue Hawaii – Così tanti di voi siete stati presenti non solo nella nostra campagna ma anche nelle nostre vite". Insieme a Joe e Jill Biden, gli Obama hanno partecipato al Commander Chief Ball durante il quale c'è stato anche un collegamento via satellite con i militari al fronte.

Michelle ha poi ballatto con il sergente dei Marine Elidio Guillen, più basso della first lady. Mentre il presidente ha danzato con la sergente Margaret Herrera, che per l'emozione è scoppiata a piangere. Il ballo dei militari è stata l'occasione per Obama per ricordare, pur nella festa, che il paese è in guerra e per rivolgere "i nostri pensieri e le nostre pregherie" ai militari al fronte. "Questa notte noi festeggiamo, domani cominceremo a lavorare – ha detto – insieme sono sicuro che scriveremo il prossimo grande capitolo della storia americana".

Nel descrivere gli abiti scelti dalla moglie di Barack Obama per il primo giorno dell'insediamento, il 'Washington Post' sottolinea che per le danze la first lady ha esibito l'abito "più nudo" della storia recente. A osare la spallina unica era stata infatti solo Nancy Reagan che nel 1981 aveva indossato un abito firmato da James Galanos per il ballo celebrativo del primo mandato del marito Ronald. Con l'abito da sera di Wu che le scopre spalle e braccia, si legge, la nuova first lady americana entra nell'era moderna, "nella quale il 'glamour' è deciso da Hollywood e dal suo 'red carpet', piuttosto che dal protocollo e dalla tradizione".