Home Cronaca Febbre suina, un altro studente positivo ai test

Febbre suina, un altro studente positivo ai test

0
Febbre suina, un altro studente positivo ai test

ROMA – E' stato confermato oggi un altro caso, il ventesimo, di positività all'influenza A/H1N1 in Italia. Ne dà notizia il ministero del Welfare, che in una nota precisa che si tratta di un ragazzo di 17 anni rientrato a Roma il 19 maggio da un viaggio di studio a New York, negli Stati Uniti, insieme a studenti di due istituti scolastici romani. Gli stessi licei, dunque, che sono stati chiusi per sette giorni dal viceministro Ferruccio Fazio. "Il 22 maggio – spiega il ministero – il giovane ha accusato sintomi influenzali e si è recato in ospedale dove è stato visitato e trattato. Attualmente si trova in isolamento nella propria abitazione e sta bene".

Intanto il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio annuncia che "stiamo lavorando con l'Istituto superiore di sanità per valutare se sia possibile una vaccinazione ristretta e progressiva per evitare il disagio di una immunizzazione di massa". "Bisogna pensare seriamente alla possibilita' di vaccinare gli italiani – avverte – Stiamo valutando le diverse strategie vaccinali" contro una possibile pandemia invernale di nuova influenza A. Quanto all'aumento dei casi in Italia di nuova influenza, "la situazione – precisa – è attualmente sotto controllo. Abbiamo un nuovo caso a Roma, nella stessa comitiva di ragazzi che si e' recata in viaggio educativo a New York. E' possibile che arrivi un'altra comitiva contagiata e che dovremo prendere altri provvedimenti. Ma – conclude – non c'e' da spaventarsi".

Sono sensibilmente migliorate le condizioni dei due giovani pazienti -una ragazza di 18 anni napoletana e un turista americano di 35- colpiti dal virus della nuova influenza. La studentessa, rientrata da un viaggio di una settimana (12-19 maggio) a New York, è stata ricoverata presso l'ospedale per la cura delle malattie infettive Cotugno di Napoli da sabato a domenica scorsi. Ieri è stata dimessa, le sue condizioni sono soddisfacenti. Il professor Francesco Faella, primario del reparto di Infettivologia del Cotugno dice all'Adnkronos di sentirsi ottimista: "Le condizioni della ragazza non sono preoccupanti". "Anche il paziente americano rispetto ai giorni scorsi sta molto meglio e la febbre si è abbassata". Il turista americano da tempo compie la spola da New York a Napoli, avendo intrecciato una relazione sentimentale con una donna di Angri (Salerno). "Lo abbiamo ricoverato sabato -spiega il professor Faella- ma restera' qui ancora una settimana sotto osservazione. Poi dimetteremo anche lui".

Sono 12.515 i casi confermati di influenza A/H1N1 in 46 Paesi con 91 morti. E' il bollettino di oggi diffuso dall'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms), che nelle ultime 24 ore ha registrato 493 nuovi contagi e 5 decessi. In particolare, in Messico – riferisce l'agenzia ginevrina – si registrano ormai 4.174 casi confermati, con 80 morti. Negli Stati Uniti 6.552 casi con 9 morti, in Canada 805 e una vittima, in Costa Rica 28 casi con un decesso. Diciannove gli italiani colpiti dalla nuova influenza.

Articlolo scritto da: Adnkronos