Home Nazionale Al-Qaeda recluta clandestini per attentati in Italia

Al-Qaeda recluta clandestini per attentati in Italia

0

ALGERI – La rete terroristica di al-Qaeda starebbe cercando di reclutare gli immigrati clandestini presenti in Europa per compiere attentati kamikaze in Italia, Spagna e Francia.

E' l'allarme lanciato questa mattina dal quotidiano algerino 'Ennahar', particolarmente attento alle questioni che riguardano il terrorismo islamico. Secondo il giornale, i terroristi di al-Qaeda, non essendo riusciti a reclutare nuove leve nei paesi arabi per compiere attacchi in occasione delle recenti elezioni presidenziali americane e di quelle politiche israeliane, avrebbero deciso di cambiare strategia e di usare un nuovo metodo nel reclutamento. In particolare avrebbero deciso di servirsi dei tanti algerini e marocchini che clandestinamente, a bordo delle carrette del mare, entrano in Italia, Spagna e Francia, per convincerli a entrare nel gruppo terroristico.

L'idea sarebbe quella di approfittare del fatto che, essendo senza documenti e vivendo in condizioni molto precarie, difficilmente riescono a integrarsi. Si intenderebbe inoltre far leva sul fatto che questi soggetti spesso nutrono un forte risentimento nei confronti dei paesi che li ospitano e anche della loro patria, non potendo rinnovare il passaporto e rientrarvi in modo legale. A fare questa rivelazione al giornale arabo è stato un clandestino algerino che risiede in Spagna. L'uomo, Ahmad al-Shalafi, ha spiegato di lavorare come buttafuori in un locale notturno, usando documenti falsi e spacciandosi per marocchino. Al-Shalafi, arrivato in Spagna nel 2001 a bordo di un'imbarcazione di fortuna, ha deciso di raccontare per telefono alla redazione del giornale algerino la sua storia, dopo essere stato avvicinato da due emissari di al-Qaeda.

"Due uomini, un pakistano e un bosniaco, mi hanno fatto una proposta Рha raccontato Рmi hanno offerto di collaborare con al-Qaeda in cambio di denaro. Avrei dovuto reclutare persone tra la locale comunità islamica e tra gli immigrati africani per compiere un attentato kamikaze". Il giornale algerino sostiene di aver avuto la conferma da altre fonti che al-Qaeda effettivamente starebbe cercando di concentrarsi sui clandestini per penetrare in Europa e in particolare sugli immigrati marocchini e algerini. Sembra che la centrale del gruppo presente in Afghanistan abbia assegnato questo compito all'organizzazione 'al-Qaeda nel Maghreb islamico', presente in Algeria. L'ordine potrebbe essere giunto direttamente dal numero due del gruppo, Ayman al-Zawahiri, che avrebbe consigliato di sfruttare lo stato di debolezza in cui versano i clandestini presenti nei paesi europei.

Il quotidiano algerino cita alcuni resoconti di intelligence europei, secondo i quali sono previsti per la prossima primavera possibili attentati contro l'ambasciata israeliana e quella americana in alcuni paesi europei. Sempre le stesse fonti non escludono che al-Qaeda possa decidere di spostare i suoi attentati verso l'Europa dell'Est, visto che i servizi segreti dei paesi del Mediterraneo, tra cui Italia, Francia e Spagna, sono per ora riusciti a bloccare un reclutamento massiccio di nuove leve.